Acque premium, un mercato in crescita: come cogliere la sfida?

Acque premium, un mercato in crescita: come cogliere la sfida?

Il mercato delle acque premium sta crescendo e le aziende del reparto agroalimentare devono comprendere questa tendenza se vogliono sfruttare al massimo il mercato. Sia proponendo nuovi prodotti, sia puntando su tecniche di up e cross selling. Ovvero attirando l’attenzione su prodotti di classe superiore e correlati. Ma perché tanta attenzione per il settore?

Stiamo parlando di un mondo rivolto a un pubblico dedicato, attento ai dettagli, appassionato. Le persone che scelgono le acque premium hanno una cultura e approfondiscono. Non scelgono a caso. In sintesi, rappresentano una nicchia.

Qui i clienti sono parte di una community. Questo, per chi deve vendere, è un punto di partenza molto interessante. Vuoi approfondire questo argomento?

Cosa sono le acque premium, una definizione

Note anche come acque di lusso o luxury water, parliamo di quei prodotti da bere che si distinguono dalle classiche bottiglie di acqua grazie alla qualità della materia prima. La base di partenza è chiaramente il composto chimico che porta il nome di H20. Ma noi sappiamo che le acque non sono tutte uguali.

Ci sono delle soluzioni che hanno proprietà e caratteristiche superiori. Hanno anche un gusto differente. Il mercato dell’acqua premium in bottiglia è cresciuto anche per questo motivo: è sempre più alta l’attenzione per opzioni

  • Sane.
  • Virtuose.
  • Ricercate.

Le acque di lusso si distinguono per le caratteristiche organolettiche – ma anche per packaging e posizionamento – ottenendo un’attenzione diversa da parte del consumatore. Che dà un valore superiore a questi prodotti.

Da leggere: quali sono le tecniche di food marketing

Evoluzione del mercato dell’acqua premium

La dimensione del mercato globale dell’acqua in bottiglia premium – secondo la ricerca di grandviewresearch.com – a livello mondiale ha raggiunto i 17,32 miliardi di dollari nel 2020. Una somma interessante che però le stime lanciavano verso la crescita, con un tasso annuale del 6,6% fino al 2028.

Queste tendenze sono state confermate. Nel 2022 le spinte verso la crescita sono migliorate, puntando a un tasso del 6,7% dal 2022 al 2030. Questa direzione è legata a diversi fattori. Cosa valutare in primo luogo?

C’è la crescente preoccupazione per vari problemi di salute  ma anche per la cura legata al proprio corpo. In sintesi: cerchiamo acque migliori, in grado di farci stare meglio. Aumenta la consapevolezza della necessità di bere tanto ma anche meglio. Per questo il mercato delle acque premium si allarga.

In Italia tutto questo acquista un valore e una rilevanza ancora maggiore dato che il nostro è un paese ricco di acque minerali con diversa origine e composizione per via delle rocce con composizioni differenti.

Quali sono le opzioni richieste?

In primo luogo, come suggerisce l’aggiornamento della ricerca. sono le acque purificate (grafico sotto) ad avere la meglio sul mercato americano.

statistiche mercato acqua premium

Senza mai dimenticare l’importanza dell’acqua minerale che è sempre un punto di riferimento quando si affronta il tema dell’idratazione di qualità.

Ma c’è da aggiungere che, oltre alle caratteristiche specifiche dell’acqua, viene fatta grande attenzione al packaging che deve essere 100% sostenibile quando si commercializza. Ad esempio, ZenWTR ha introdotto un nuovo imballaggio per bottiglie di plastica che è stata recuperata dall’oceano.

Un’acqua distillata, ionizzata e super-pura che fa anche bene all’ambiente, queste sono le linee guida del nuovo mercato delle premium water.

Come promuovere le acque premium

Abbiamo visto che il pubblico disposto a spendere di più per un’acqua di qualità esiste. E cerca sempre nuove soluzioni per bere un prodotto di qualità.

Ma come affrontare la curva positiva del trend? In primo luogo bisogna lavorare sul product placement marketing. Le acque di lusso, nel retail, hanno bisogno di una posizione di rilievo nel supermercato o nel negozio. Il packaging deve esprimersi al meglio nel mercato delle acque premium.

Il marketing delle acque di lusso punta molto sul visual, sul design delle bottiglie ma anche sulla capacità dei clienti di andare oltre l’immagine.

Quindi, oltre al packaging ricercato e a un posizionamento particolare all’interno del retail bisogna puntare su una comunicazione importante in termini di informazione. L’acqua in bottiglia premium si differenzia.

E si distingue dal mercato di massa attirando un target di consumatori che si informano, valutano, hanno cura per il proprio corpo. E cercano un valore superiore rispetto all’acqua di base. Anche affrontando un costo extra.

Ma  è anche grazie a una distribuzione adeguata che si possono controllare i costi al consumatore. Per questo noi ci occupiamo di scegliere e distribuire prodotti come l’acqua Fiji, estratta e filtrata tra le rocce vulcaniche delle omonime isole dell’arcipelago in Oceania. Ottenendo una purezza unica.

Articolo precedente
Halal e Kosher, due cucine che attirano l’interesse dei brand
Articolo successivo
Consumi di snack dolci e salati, il mercato si muove

ULTIMI ARTICOLI

Menu